Brunetta: Caso Ablyazov, “Aspetto relazione Pansa. Ma è Renzi contro Letta”

“Alfano resterà al suo posto? Penso proprio di sì. Anche perché normalmente le mozioni di sfiducia individuali hanno un effetto perverso, rafforzano i governi, rafforzano i ministri contro cui sono rivolte e indeboliscono chi le fa, in questo caso Sel di Vendola e i grillini”. Così Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, intervenendo a “Radio Anch’io”, su Radio Uno.

 

“L’importante – sottolinea l’ex ministro – è che finisca presto e si pulisca questo polverone che non serve assolutamente a niente, perché ancora una volta mette alla berlina il nostro Paese a livello internazionale, il tutto per ragioni di politica interna. Basti vedere come si comporta il quotidiano partito di ‘Repubblica’, che ha iniziato un’altra campagna a favore di Renzi, contro Letta, e usa come corpo contundente il caso Ablyazov, che è tutto da chiarire, per ragioni di politica interna. Renzi contro Letta, questo è il tema. Renzi vuole far cadere Letta, vuole impossessarsi del Partito democratico nel prossimo congresso, vuole indebolire Letta che è il suo più acerrimo contendente, e nel frattempo deve far cadere il governo Letta”.

 

“Il caso Ablyazov? La materia c’è, aspettiamo il rapporto Pansa, il capo della polizia, su cosa è effettivamente successo e poi chi ha responsabilità pagherà dal punto di vista politico, penale e amministrativo. Alfano e Bonino potevano non sapere? Io aspetto la relazione Pansa, che è un galantuomo. Invito tutti a leggerla, commentarla e valutarla. Sarò io il primo disponibile a leggerla, valutarla, commentarla e a prendere poi le relative valutazioni e decisioni. E’ inutile lambiccarsi su ipotesi procedurali finché non si conoscono i fatti”, conclude Brunetta.