26 gen 2015 ELENCO DELLE ATTIVITA’ SVOLTE NEL 2014

Il Centro Studi Campaniani, sorto nel 1989, ha festeggiato il 25° anniversario della sua fondazione, che è stato ricordato a tutti i soci con una lettera e il dono della serie di cartoline (n. 4) stampate a giugno per i cento anni dei Canti Orfici.
Le celebrazioni del centenario sono state l’impegno pìù rilevante dell’anno a cui l’Associazione si era predisposta da tempo con la domanda al Ministero per l’emissione di un francobollo celebrativo, con la proposta al Comune di Marradi per la realizzazione di un monumento e con l’emissione del bando del 2° Concorso Studentesco Grafico Pittorico rivolto agli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e Firenze.
Le manifestazioni tenute presso la sede dell’associazione hanno avuto sempre il patrocinio del Comune di Marradi e sono state tutte presiedute da Mirna Gentilini, presidente del Centro Studi Campaniani.
Eventi:
28 gennaio. Incontro con i commercianti e i gestori di strutture ricettive del Comune per raccontare la vita di Dino Campana e il suo rapporto con Marradi.
22 febbraio. L’inaugurazione della mostra degli elaborati degli allievi delle Accademie di Belle Arti di Bologna e di Firenze, che hanno partecipato al 2°Concorso Grafico Pittorico, è stato il primo evento con il quale si è dato inizio alle celebrazioni del centenario. I visitatori hanno potuto votare le opere esposte sino alla fine di febbraio,come era previsto nel bando, per orientare la scelta della giuria composta da esperti del mondo della cultura e dell’arte. La mostra è rimasta aperta sino al 30 giugno.
27 febbraio. Conferenza stampa presso la biblioteca comunale di Faenza per la presentazione del premio di poesia on line “La poesia ci salverà” promosso dal quotidiano on line Marradi Free News con l’Accademia degli Incamminati di Modigliana e con il Centro Studi Campaniani per avvicinare i giovani al poeta, utilizzando le modalità che sono proprie dell’epoca contemporanea. In questa occasione il presidente Mirna Gentilini ha presentato alla stampa il programma delle attività del Centro Studi per il centenario. Una seconda conferenza si è tenuta sabato 1° marzo presso il caffè letterario “Le Giubbe Rosse” di Firenze.
1° marzo. Nell’ 82° anniversario della morte del poeta, si è svolta nella sede del Centro Studi la cerimonia di premiazione del 2° Concorso Grafico Pittorico rivolto agli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e Firenze sul tema: “Dino Campana, Marradi e i Canti Orfici”, conclusasi in un’atmosfera internazionale per la presenza multietnica di tanti giovani e perché è stata dichiarata
vincitrice la cinese Liu Yu, con l’opera “…tutto è vano vano è il sogno” che ha ottenuto il premio in palio di Euro 500,00. L’elaborato, entrato a far parte in modo permanente della collezione esposta nel Museo “Artisti per Dino Campana”, è stato utilizzato per realizzare la cartolina e il poster del centenario. Ai dieci finalisti sono stati consegnati un attestato d’onore e una copia dei Canti Orfici. La cerimonia di premiazione è terminata sulle note degli arrangiamenti musicali inediti di Francesco Chiari che ha interpretato alcune poesie di Campana.
28 e 29 marzo. Rappresentazione teatrale realizzata nella sala del Centro Studi dagli allievi del Liceo Tito Livio di Milano dal titolo “Altre parole non trovo” tratta dall’epistolario Campana Aleramo. Alla lettura scenica inserita in un progetto scolastico della prof. Valeria Fraccari hanno assistito nella replica della mattina del 29, quale graditissimo pubblico, due classi del Liceo di Faenza
15 aprile. Il Centro Studi Campaniani e l’Accademia Il Fauno di Firenze con il patrocinio del comune di Marradi, del comune di Firenze, del Gabinetto Scientifico letterario G.P. Vieusseux e della Fondazione P.Conti di Fiesole hanno indetto il 1° Concorso Nazionale di Prosa Lirica Inedita in occasione del centesimo anniversario della pubblicazione dei Canti Orfici con lo scopo di onorare l’evento e di promuovere la conoscenza e lo studio della vita e dell’opera del poeta. Il premio presenta una sua specificità con la quale si è inteso evidenziare una caratteristica della poesia di Campana, infatti è stato dedicato alla prosa lirica. I temi proposti che hanno distinto il premio in due sezioni sono stati: A) Il paesaggio e la natura “in questa linea severa e musicale degli Appennini” B) Immagini di città evocate nei Canti Orfici.
7 giugno. Nella ricorrenza del contratto di stampa tra Dino Campana e il tipografo Ravagli è uscita l’anastatica della prima edizione dei Canti Orfici coi tipi della tipo-litografia Fabbri di Modigliana edita dal Centro Studi Campaniani in mille copie numerate. Sono state inoltre stampate tre cartoline aventi come soggetto il testo di tre poesie di Campana e una con l’elaborato vincente del concorso grafico pittorico, utilizzato anche per realizzare il poster del centenario. Nella sala del Centro Studi è stata inaugurata la mostra con i più importanti scritti critici e biografici sul poeta, i documenti e la raccolta delle pubblicazioni dell’opera campaniana compresa la 1° edizione marradese originale del 1914. La mostra è rimasta in visione sino alla fine dell’anno.
13 giugno. Il comune di Faenza per i Cento Anni dei Canti Orfici ha inaugurato nella Galleria Comunale d’Arte un’esposizione dal titolo “Nell’aria si accumula qualcosa di danzante” cui ha collaborato il Centro Studi Campaniani mettendo a disposizione alcune opere del museo “Artisti per Dino Campana”che sono rimaste in mostra sino alla fine di giugno. All’inaugurazione il presidente ha portato il saluto dell’Associazione.
18 luglio. “Marradi Campana infesta”. Collaborazione al festival sperimentale dell’artista Stefano Scheda con la partecipazione degli allievi dell’Aaccademia di Belle Arti di Bologna.
2 agosto. Inaugurazione della mostra in omaggio alla pittrice marradese Giovanna Dacci promossa dalla FIDAPA sezione di Marradi, a cui il Centro Studi ha dato la propria collaborazione. La mostra è rimasta aperta sino al 23 agosto.
20 agosto. Il genetliaco campaniano è stato celebrato con un programma importante introdotto dalla Presidente del Centro Studi. La commemorazione ufficiale, svolta da Renato Martinoni professore di Letteratura Italiana dell’Università di St. Gallen (Svizzera) è stata incentrata su “ I Canti Orfici e il lettore un secolo dopo” e aveva come titolo “…e del tempo fu sospeso il corso”. Ha fatto seguito la presentazione del progetto avviato con l’Accademia Europea di Manga da parte del direttore Nicola Ronci, che prevede il finanziamento di una tesi post diploma su Dino Campana. Il programma si è concluso con la lettura scenica de “la Notte” tratta dall’audiolibro Canti Orfici realizzato dalla compagnia “Per non perire d’inedia”.
20 settembre. Al Caffè letterario “Le Giubbe rosse” di Firenze si è svolta la premiazione dei vincitori del Concorso “La poesia ci salverà” alla presenza dei membri della giuria di cui facevano parte anche i presidenti delle Associazioni promotrici dell’iniziativa. La presidente del Centro Studi ha consegnato ai premiati una copia anastatica dei Canti Orfici e la cartolina del centenario.
11 ottobre. Presso il Centro Studi si è tenuta la prima fase delle cerimonia di premiazione del 1° Concorso Nazionale di Prosa Lirica Inedita. Malgrado la comunicazione si sia avvalsa di tempi ristretti, la partecipazione, che non ha previsto alcuna quota di iscrizione, è stata buona. Ai primi cinque classificati di entrambe le sezioni è stata consegnata una copia anastatica dei Canti Orfici a cui si è aggiunto un premio in denaro al primo ( Euro 200) e al secondo (Euro 100). La premiazione si è conclusa con la lettura di poesie tratte dai Canti Orfici. Voce recitante Maurizio Paganini e interpretazione con arrangiamenti musicali inediti di Francesco Chiari.
18 ottobre. Nella sede del Centro Studi è stato presentato il libro dell’artista marradese Enrico Visani (presente all’evento) dal titolo “Da Dino Campana a John Cage”. Relazione artistica di Livietta Galeotti .
15 novembre. A Firenze, Palazzo Vecchio, salone de’ Dugento si è conclusa la premiazione del 1° Concorso Nazionale di Prosa Lirica Inedita alla presenza dei rappresentati del Comune di Firenze e di Marradi. Il folto pubblico ha applaudito gli interventi del presidente del Centro Studi, del presidente dell’Accademia Il Fauno, del relatore prof. Marco Marchi “L’invocazione di Campana” e infine lo spettacolo “Dino, Dioniso teppista”. Al vincitore di ogni sezione è stata data una targa, ai secondi classificati una medaglia e agli altri un attestato d’onore.
13 dicembre. In collaborazione con la FIDAPA si è svolto l’incontro con Donatella Lippi, professoressa di Storia della Medicina e medical Humanities dell’Università di Firenze sul tema “E’ l’ora del tè”. Ha introdotto e coordinato l’incontro il presidente Mirna Gentilini ed è intervenuta Silva Gurioli, presidente FIDAPA sezione di Marradi. Dopo lo scambio degli auguri natalizi le socie hanno servito il tè con dolci da loro preparati.

Il Centro Studi ha proseguito la sua attività anche quest’anno coadiuvando con tutti gli studiosi, i professori, gli studenti universitari, gli artisti che hanno chiesto informazioni o materiale vario riguardante il poeta per i loro studi, le loro ricerche, le tesi di laurea o pubblicazioni (come ad esempio il libro di R.Maini e P. Scapecchi, L’avventura dei Canti Orfici, Ed. Gonnelli, Dino Campana, Canti orfici e Il più lungo giorno, a cura di Daniela Mandelli, Ed. Alboversorio e D’un sangue più vivo Poeti romagnoli del novecento, a cura di G.Lauretano e N.Spadoni, Ed Il Vicolo).
In particolare ha collaborato con associazioni, enti, comuni, biblioteche, ecc che hanno svolto attività per celebrare il centenario tra i quali:
Comune di Marradi, Comune di Faenza e Biblioteca Manfrediana, Comune di Firenze, Fondazione Primo Conti, Gabinetto Storico Letterario Vieusseux,Biblioteca Palagio di Parte Guelfa di Firenze, Comune di Palazzuolo sul Senio, Trail Romagna,Accademia di Belle Arti di Bologna e di Firenze, Fondazione Mario Novaro di Genova,Accademia Manga,Gruppo Trekking Tripetetolo di Lastra a Signa, Associazione Parolecorolle di Faenza, Treno di Dante, Centro Certificatore PLIDA di Madrid, ecc. e Regione Toscana che ha predisposto un programma vario con mostre, incontri, laboratori e rappresentazioni teatrali che si sono svolti in varie sedi della provincia di Firenze nei mesi di novembre e dicembre dal titolo “Canti Orfici un libro tra due secoli” .
Ha accolto studenti di scuole inferiori e superiori, appassionati campaniani, singoli turisti e numerosi gruppi che hanno richiesto lezioni sulla vita e l’opera di Dino Campana o visite guidate alla mostra biobibliografica permanente e al museo “Artisti per D. Campana”. Ricordiamo in particolare le visite richieste da Associazioni o Enti che hanno portato nel Centro Studi sino ad ottanta persone alla volta quali : l’Associazione Il treno di Dante da Ravenna, Pace da Roma, CAI di Ravenna, Rotary Club di Bologna, Biblioteca Palagio di Parte Guelfa di Firenze, i Cultunauti di Solarolo, Biblioteca Manfrediana e Pro Loco di Faenza, ecc.

Il Centro Studi è rimasto aperto tutto l’anno nei giorni stabiliti (martedì e venerdì), nelle domeniche di ottobre (Sagra delle Castagne) e di dicembre (mercatini di Natale), nelle serate dei mercatini estivi (i giovedì di luglio e agosto), tutte le volte che si sono svolte manifestazioni importanti o che, su prenotazione, è stato richiesto.

Mirna Gentilini
(Presidente del Centro Studi Campaniani)

Marradi, 3 gennaio 2015

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.