15 set 2015 “La Poesia ci salverà”: Elena Faralli con “Musa”è la vincitrice

Elena Faralli

Elena Faralli

La Giuria del Premio “La Poesia ci salverà”, indetto nel febbraio scorso dal Quotidiano on line Marradi Free-News, l’Accademia degli Incamminati di Modigliana, L’Accademia il Fauno di Firenze, il Centro Studi Campaniani “Enrico Consolini” di Marradi, ha concluso il lavoro di valutazione delle opere in concorso, e ha sancito che la vincitrice dell’edizione 2015 del premio “La Poesia ci salverà” è : Elena Faralli di Pistoia (quinta nell’edizione 2014) con l’opera “Musa”., secondo classificato Giambattista Zambelli, marradese residente a Faenza con l’opera “Donna” (ottavo nell’edizione 2014), e terza Alberta Tedioli di Modigliana “Il tempo contato”. La Giuria ha ritenuto di premiare, con menzione e diploma, come altamente meritori: Monica Guerra di Faenza “Romagna”, Francesco Scaffei di Scandicci “Pazzo Poeta”, Patrizia Socci di Empoli “Mobbing”, Andrea Tarabusi di Faenza “Non ho più parole per me””, Walter Tresoldi di Biella “Era tutto incandescente”, Elisabetta Zambon di Brisighella “Notte Stellata”, Paolo Frezzi “ di Milano “Antipsichiatria Poetica”, Elisa Mercatali di Marradi “Ti do i miei occhi”, Mirka Del Pasqua di Vaglia “Viandante di Luna”, Lucio Gibin di Marradi “Gocce di Rugiada” Claudia Ciardi di Pisa “E’ per l’aria”.
La Cerimonia della Premiazione, cui parteciperà anche il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani si svolgerà a Firenze venerdì 18 settembre alle ore 11 a Palazzo Panciatichi nella sala del Gonfalone.
La Giuria del Premio è composta da: Rodolfo Ridolfi (Direttore Responsabile Marradi Free News); Mirna Gentilini (Presidente Centro Studi Campaniani “Enrico Consolini”), Giancallisto Mazzolini (Accademia degli Incamminati), Lamberto Lilli (Presidente Accademia Il Fauno), Federica Balucani (Soprano), Barbara Betti (Musicista), Gianna Botti (Scrittrice), Rodolfo Cernilogar (Poeta), Maurizio Ferrini (Attore), Pape Gurioli (Musicista), Massimo Scalini (Psichiatra), Davide Servadei (Maestro d’arte direttore Bottega d’arte Ceramica Gatti). Elena Faralli appresa la notizia ha così commentato: “Musa rappresenta l’essere umano con tutta la sua complessità, è il canto della solitudine, l’esperienza di un viaggio che parte dal vissuto interiore che si apre alla creatività, attraverso immagini, musica e parole. Musa, è un messaggio di speranza, un inno alla vita”.

Gianbattista Zambelli: “Stupito, e molto soddisfatto per l’esito finale della valutazione, che mi ha visto sorprendentemente al secondo posto, ringrazio la giuria per l’apprezzamento della mia poesia “Donna” perché la vera vincitrice del concorso è la poesia, la bellezza, il romanticismo, l’amore, le cose che ci tengono in vita”.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.