05 mar 2016 “ P.S. E così dimenticammo le rose” Opera vincitrice.

1° premio“P.S. E così dimenticammo le rose” è l’Opera vincitrice del Concorso per il centenario dell’incontro di Sibilla Aleramo con Dino Campana.
La partecipazione di giovani studenti dei Licei artistici della provincia di Firenze e Ravenna alla cerimonia di premiazione del 4° Concorso Studentesco Grafico Pittorico indetto nel centenario del “viaggio chiamato amore” di Dino Campana e Sibilla Aleramo, è stata veramente appassionata ed entusiasmante .
“Celebrare la ricorrenza centenaria di un incontro non è usuale” ha sottolineato Mirna Gentilini, presidente del Centro Studi Campaniani, “ma questo è un incontro rilevante per la notorietà dei protagonisti e per l’importanza che ha avuto nella vita di un grande poeta sempre più amato ed ammirato proprio dalle giovani generazioni, che apprezzano la profondità e la modernità della sua poesia”.
La Giuria ha evidenziato la larga partecipazione e la qualità degli elaborati degli allievi del Liceo Artistico “Virgilio” di Empoli che ha stravinto: il 1°classificato  Francesco Bachini 5°A, titolo “P.S. E così dimenticammo le rose”,ha ricevuto un tablet 10 pollici, il 2°classificato Martino Ridoux 3°D, titolo “ All’agguato dell’infinito” ha avuto un hard disk , il 3° classificato Aurora Garruto 3° A, titolo “ Le mie mani” ha ritirato una borsa per computer portatile e per la menzione d’onore a Marta Bagnoli 2° A, titolo “ Col nostro sangue e colle nostre lagrime facevamo le rose” è stata data una confezione di marroni, frutti tipici di Marradi. Sono stati selezionati tra i 70 elaborati pervenuti altre otto opere a pari merito , tra queste sei sono di studenti del “Virgilo” di Empoli: Rebecca Alderighi, classe 2° A, Edoardo Leporatti classe 5° A , Zhan Huang classe 3° E, Luna Lucchesi classe 3° A , Asia Mangia classe 3° E ,Luca Michelotti classe 5° e due sono del Liceo Artistico P.Nervi Severini di Ravenna: Bianca Passanti classe 4° F , Angela Ragusa classe 5° E .
A tutti i classificati è stata data una copia anastatica dei Canti Orfici,pubblicata dal Centro Studi Campaniani in mille copie numerate, e un attestato d’onore. L’elaborato vincente sarà stampato nelle t-schirt con le quali verrà pubblicizzata la ricorrenza centenaria. La premiazione, che si è tenuta il 1° marzo, ottantaquattresimo anniversario della morte del poeta è il primo dei numerosi eventi in programma, ed è stata intervallata da poesie e lettere scelte dall’epistolario Campana Aleramo, interpretate da Silvano Salvadori e Chiara Benedetti che hanno ripercorso le tappe del travolgente e sofferto viaggio d’amore sfiorito “ sotto il sole tra i rovi” in un momento.
Mirna Gentilini
Marradi, 4 marzo 2016 (Presidente Centro Studi Campaniani)

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.