Conferenza Stampa a Rimini del 29 Luglio

Gabriella Bianchi e Rodolfo Ridolfi

Conferenza Stampa Ristorante Rimini Key
IX Convention Azzurri ’94 a Marradi il 9 agosto Sciogliamo le ali alla libertà nelle Regioni Rosse
E NAVE AZURRA IL 13 Settembre Rimini-Cervia-Gabicce
Le Donne e gli uomini di Azzurri’94 con Silvio Berlusconi sono già al lavoro per Forza Italia. A livello della Regione Emilia Romagna tutti i promotori di Azzurri ’94 hanno dimostrato lungimiranza politica e determinazione nel condividere lo spirito, i principi e le idee che hanno caratterizzato la politica di Silvio Berlusconi e di Forza Italia e si sono impegnati ad essere un punto di riferimento per chi sa coniugare il rinnovamento con l’antico cuore (che non significa affatto nostalgia) di proposte e programmi politici concreti e capaci di generare ripresa e sviluppo. Azzurri ’94 diventa quindi un sostegno per Forza Italia, movimento che va a configurarsi come lo avevano immaginato quelli di Azzurri ’94, in una struttura agile, flessibile e radicata sul territorio. Formata nei suoi gangli organizzativi per lo più da fedelissimi del ’94, e tanti giovani. Tutti coloro che anche nella nostra regione nell’autunno del 2012, sottoscrissero Il manifesto appello Azzurri ’94 con Silvio Berlusconi hanno confermato il loro impegno a lavorare attraverso i clubs ed il movimento politico per Forza Italia. Oggi presentano a Rimini le loro iniziative: la nave azzurra di sabato 13 settembre e la IX Convention di Marradi nella Romagna Toscana di sabato 9 agosto. Questi eventi saranno l’occasione per un contributo di idee e di programmi per realizzare dopo quarantaquattro anni l’alternativa al regime delle giunte rosse. Come nel 2013 saranno Rodolfo Ridolfi il coordinatore di Azzurri ’94, già V.Presidente del Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna e Gabriella Bianchi, responsabile Regionale dei Seniores di Forza Italia, ad introdurre i lavori della prime rilevanti manifestazioni di Forza Italia, cui parteciperanno anche, dirigenti eletti e militanti azzurri della Toscana, delle Marche e dell’Emilia Romagna. Momenti centrali della convention saranno gli interventi degli onorevoli Massimo Palmizio e Stefania Fuscagni e l’intervento telefonico dell’on Renato Brunetta presidente dei deputati di Forza Italia. Presentando l’iniziativa, presente anche il neo coordinatore di Forza Italia di Rimini Filippo Giorgetti, Rodolfo Ridolfi ha sottolineato come Forza Italia ed il centrodestra devono tornare ad essere l’alternativa di governo democratico credibile. L’elettorato infatti in questi ultimi anni in Emilia Romagna, non sempre ha percepito Forza Italia come partito di opposizione al PD e ha finito per identificarsi nella opposizione fine a se stessa e tutta interna ad un sistema di valori e di programmi sostanzialmente comunisti e di sinistra quali quelli rappresentati dai cinque stelle. Ecco perché invece di concentrarci sull’alchimia dei meccanismi elettorali e dei candidati alla successione dobbiamo affermare che le vere primarie del centro destra devono essere quelle delle idee e dei programmi insistendo ad esempio sull’occupazione, sui servizi sanitari, sulla scuola, sulla sicurezza non dimenticando mai di sottolineare come nel momento di massima oppressione fiscale per le famiglie e per le imprese sia intollerabile lo stato di favori, di esenzione fiscale e di elusione fiscale legalizzata di cui godono le coop rosse. Prioritari sono i temi e valori come la giustizia-giusta, l’equità fiscale ed un rinnovato e corretto rapporto con le istituzioni nel presupposto di uno Stato che affianchi, sostenga ciascuno e non rappresenti piuttosto un nemico da temere e dal quale doversi difendere”. ”Insomma, la strada da percorrere è quella indicata dall’intuizione di Silvio Berlusconi sin dal ’94: più società e meno Stato. In vista delle imminenti elezioni regionali i militanti di Forza Italia e del centro destra, devono ritrovare una forte passione civile devono esprimere candidati capaci di parlare al cuore della gente, perché capaci di difendere la persona, la sua dignità, la vita umana, la nostra identità culturale, civile e religiosa. Ciò che occorre sono scelte coraggiose, per realizzare istituzioni al servizio della società civile e non delle burocrazie che vi lavorano, perché, nonostante tutto, c’è una società civile pronta ad assumersi maggiori responsabilità. Possiamo e dobbiamo rigenerare la politica, perché abbiamo cuore e idee per riuscirci. Gli Azzurri del ’94 sono fortemente impegnati nel tesseramento che condurrà ai Congressi Comunali e Provinciali previsti per la fine del 2014 e l’inizio del 2015 e nella campagna elettorale per le Elezioni Regionali.

Puoi lasciare un commento, o trackback dal tuo sito.

Leave a Reply