XVIII^ Convention di Azzurri ’94 a Igea Marina (Rimini)


Si è svolta a Igea Marina la XVIII^ Convention di Azzurri ’94 convocata per esaminare la situazione politica delineatasi a seguito della storica vittoria referendaria del NO, e della bocciatura della legge elettorale voluta da Renzi dopo il pronunciamento della Corte Costituzionale. Gli Azzurri hanno delineato le iniziative politiche da intraprendere nel 2017. A fare gli onori di casa F.Giorgetti Presidente del Consiglio Comunale di Bellaria-Igea Marina R.Maggioli V.Sindaco e Adele Ceccarelli Capogruppo in Consiglio Comunale. I lavori sono stati aperti da Renato Brunetta che in collegamento telefonico ha detto fra l’altro: “Renzi prende gol e scappa bucando pallone “Renzi, per oltre mille giorni, ha sempre detto: ‘al voto nel 2018′. Adesso, dopo aver perso in modo rovinoso, 60 a 40, il referendum costituzionale, dice che si deve andare a votare subito, di corsa, a giugno. L’ex premier si comporta in modo irresponsabile, come un bambino che dopo aver preso un gol scappa con il pallone, lo buca, e dice ‘adesso io non gioco piu”. L’Italia non ha bisogno di correre in modo confuso verso le elezioni anticipate, ha bisogno, invece, di un Parlamento che le dia nel piu’ breve tempo possibile un sistema di voto omogeneo tra Camera e Senato, per poi ridare la parola, con tranquillita’ e senza fregola, al popolo sovrano”.” Per quanto riguarda il centrodestra, lavoriamo come sempre all’unità , tanto nei territori quanto in vista di un’alleanza a livello nazionale. Salvini e Meloni sono amici, domani saremo con loro in piazza a Roma, e al momento giusto si troverà la giusta ed equilibrata sintesi. L’obiettivo deve essere quello di un centrodestra unito di governo per vincere e per governare il Paese. Questa la nostra stella polare, il resto lo lasciamo alle perverse fantasie dei retroscenisti e dei giornaloni”, ha concluso Brunetta. Numerosi gli interventi fra i quali quello del coordinatore Provinciale di Forza Italia di Pesaro S.Bettini, di Oriano Casadio Consigliere Provinciale di Ravenna, di Marco Mattarelli consigliere comunale di Cento e di Rodolfo Ridolfi Presidente di Azzurri ’94 che ha sottolineato come pur nelle difficoltà la sua Organizzazione fin dal 2012abbia perseguito sempre con forza e determinazione l’unita’ del centrodestra. “L’unita’ che c’è stata in merito al referendum costituzionale” e come sia necessario impegnarsi affinchè gli elettori si ritrovino su programmi e principi condivisi da un centro destra unito capace di tornare a governare l’Italia con una classe politica adeguata, affidabile ed autorevole.

Puoi lasciare un commento, o trackback dal tuo sito.

Leave a Reply